Nuova modalità di accesso per i visitatori

Nuova modalità di accesso per i visitatori

Alla luce dei Decreti Legge e delle Circolari del Ministero della Salute del mese di agosto, che consentono le visite ai familiari, con particolari condizioni e sempre con l’obbligo di adottare tutte le misure ritenute necessarie a prevenire il contagio da Covid-19, dal giorno 11 Agosto 2021 è consentito l’accesso ai visitatori all’interno della Casa di Cura secondo le modalità di seguito elencate, mentre per le visite sull’area esterna secondo le modalità in vigore già dal mese di giugno. clicca qui visite area esterna.

PER POTER ACCEDERE ALL’INTERNO DELLA CASA DI CURA:

A) Il visitatore (o l’accompagnatore per le camere 1° classe) dovrà essere in possesso da almeno 20 gg. di GREEN PASS VALIDO (emesso a seguito di somministrazione di tutte le dosi previste per completare il ciclo di vaccinazione anti Covid-19: doppia dose Pfizer, Astrazeneca, Moderna, o unica dose in caso di vaccino Johnson & Johnson), oppure (a partire dal 16 agosto) per i soggetti “post-covid”, certificato di guarigione + 1° dose di vaccino. In tutti i casi sarà necessario essere in possesso anche di referto NEGATIVO di tampone Molecolare o Antigenico emesso entro 48h precedenti alla visita. La validità del Green Pass sarà verificata su apposita App del Ministero della Salute. Al fine di agevolare le procedure di controllo si consiglia di stampare il green pass assicurandosi che siano indicate le dosi ricevute.

B) Il visitatore deve aver precedentemente concordato l’appuntamento con il Coordinatore Infermieri (caposala) del piano di degenza in cui è ricoverata la persona da visitare.

C) Il visitatore dovrà rispettare le norme anti-Covid per tutta la durata della visita (indossare mascherina, igienizzare le mani, osservare il distanziamento, etc).

D) Il visitatore dovrà arrivare 10 min prima dell’orario di appuntamento per consentire la verifica dei requisiti (green pass e referto tampone negativo) e rispettare gli orari previsti per la durata della visita (30 min di cui max 20 min in camera).

IL COVID-19 CONTINUA A CIRCOLARE, PER TUTELARE LA SALUTE NOSTRA E DEI NOSTRI CARI, BISOGNA MANTENERE SEMPRE ALTA L’ATTENZIONE E CONTINUARE AD ADOTTARE TUTTE LE MISURE NECESSARIE PER RIDURRE IL RISCHIO DI CONTAGIO.

FAQ
Non basta il Green Pass? Non è una inutile complicazione?
Non riteniamo il solo green pass una garanzia sufficiente come considerato in altre attività, prettamente ludico ricreative (ristoranti, cinema…). Nella nostra casa di cura sono presenti soggetti fragili in alcuni casi non ancora vaccinati. Pertanto a scopo di maggior cautela per la salute di Pazienti e Operatori, come previsto dalla normativa che impone al Direttore Sanitario di adottare misure che impediscano il contagio, si è deciso di adottare misure più restrittive che consentiranno di ridurre notevolmente il rischio di contagio e di proseguire ai pazienti l’iter riabilitativo.
Perché utilizzare l’ “app” sul telefonino? non si viola la privacy?
Il certificato verde o Green Pass evidenziabile dalle app “IO” oppure “Immuni” (o cartaceo) non indica se esso (il Green Pass) sia stato ottenuto dopo la somministrazione di due dosi di vaccino. Nella nostra struttura si può accedere solo col Green Pass ottenuto dopo due somministrazioni di vaccino e con un tampone negativo eseguito nelle 48 ore antecedenti l’appuntamento. La riservatezza è tutelata ed i vincoli sono descritti nelle note informative delle diverse app scaricate sul telefonino di ciascuno; il nostro personale e quello del Servizio Guardiania deve solo scansionare il certificato e verificare che esso sia in corso di validità e verificare che esso sia stato ottenuto dopo due somministrazioni di vaccino.
Perché sono stati scelti questi orari per le visite? E perché scaglionare le visite?
Da oltre un anno vige il divieto di ingresso; con una serie di vincoli cautelativi stiamo cercando di agevolare il lavoro di tutti e il conforto dei pazienti, cercando di ridurre o eliminare il rischio di possibile contagio, senza interferire con le attività riabilitative o accessorie. Le regole per quanto rigide sono mirate a garantire i livelli di sicurezza, chi non è disposto ad accettarle non potrà accedere alla struttura. La diluzione degli accessi consente di evitare assembramenti e potrà rendere più agevole l’attività di controllo
Resta in vigore la “Terrazza dei Sorrisi” ?
Si, al momento resta in vigore. Verificheremo costantemente l’evoluzione della situazione pandemica in Campania e aggiorneremo, qualora fosse necessario, le nostre procedure.
Il familiare in visita è una persona anziana ed è venuta accompagnata, l’accompagnatore può entrare?
No. E’ consentito l’accesso solo alla persona che ha fissato l’appuntamento.
Fino a quando sarà in vigore questa nuova modalità di visita?
Fino a nuova comunicazione. La costante ed imprevedibile evoluzione dei contagi non consente alcuna previsione nel medio periodo, pertanto eventuali variazioni saranno di volta in volta comunicate. La Direzione Sanitaria in ogni caso, qualora fosse necessario per il contenimento del contagio da Sars Cov-2, si riserva il diritto di poter sospendere in goni momento l’accesso dei visitatori.